• Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • mail-icon-78703
  • Icono negro LinkedIn
  • sara

Il mondo in scatti

Actualizado: 23 de may de 2018

Adoro quei sabato mattina, quando il sole comincia a comparire ed è bello passeggiare per la città alla ricerca di una terrazza dove poter prendere un buon caffè e leggere un giornale. Devo dire che ho una strana mania con i giornali, ho sempre iniziato a leggerlo dalla fine, non so se sono l'unica o anche a voi succede. Può essere che sia per la presenza della sezione "People on a Daily", quella inclusa nelle ultime pagine di alcuni giornali dove mostrano le fotografie di persone ed eventi che hanno avuto luogo nella città.


Mi piace l'informazione visiva, penso che le fotografie abbiano il potere di raccontare e descrivere con un'immagine ciò che a parole è a volte difficile. Con questo non voglio sottovalutare la scrittura, anzi credo fermamente che questa possa portarti dove vuoi, tuttavia, se parliamo di eventi, penso che una foto ti avvicini di più alla realtà rispetto ad un testo scritto.


Ci sono stati molti eventi a cui ho dovuto partecipare durante il mio periodo come fotoreporter: mostre, concerti, festival, processioni, visite guidate, campionati sportivi... un continuo. Da questa esperienza porto con me molte cose positive: il numero di persone che ho conosciuto, i meravigliosi colleghi con cui ho lavorato, la moltitudine di luoghi che ho scoperto e l'opportunità di mettere in pratica le mie capacità tecniche in termini di fotografia in base alle diverse situazioni. Situazioni e momenti che mi hanno reso ancora una volta complice dell'amore che provo per la mia terra e la mia cultura, che non smette mai di stupirmi.


D'altra parte, il lavoro di un fotoreporter è duro, difficile e soprattutto devi avere molta pazienza. Devi essere veloce a studiare ogni situazione e ad anticipare le reazioni del personaggio che viene fotografato. Una volta che prendi il ritmo, è come ballare; per ogni tipo di musica una danza diversa, per ogni evento, il suo corrispondente stile fotografico. Nel mio caso, non potevo scegliere di ballare un determinato stile di musica, perché mi piace molto ascoltare e ballare diversi stili e la stessa cosa succede con la fotografia, mi piace fotografare persone, paesaggi e città.


E questo è uno dei tanti modi in cui il mondo si mostra, dandoti la possibilità di conoscere sia tutto il buono che il cattivo attraverso la fotografia giornalistica. Il mondo ti offre mille e una possibilità per ritrarlo, ognuno sceglie come, quando e perché.



10 vistas0 comentarios

Entradas Recientes

Ver todo
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now